Brexit: il Mick Jagger contro il David Cameron

Il primo ministro britannico, David Cameron, ha detto che l’uscita dall'UE non sono è positivo per il Regno Unito. Secondo lui, se la Gran Bretagna lascia il mercato unico europeo, questo sarebbe negativo per  l'economia del paese. Allo stesso tempo il musicista e il leader del gruppo «The Rolling Stones» ha espresso una parere opposto. Secondo lui, Brexit porta i problemi a breve termine, ma tra 20 anni potrebbe essere utile.

La confusione nel Regno Unito

La prospettiva di uscita dall'UE divide la società britannica. Secondo recenti sondaggi il 44% dei soggetti della regina vuole lasciare l'UE. Il 51% è disposto a rimanere nell'Unione europea. Il 23 giugno nel paese si terrà un referendum sulla questione.
È da notare che l'iniziatore del referendum è stato fatto dal David Cameron. Una possibile via d'uscita dall'UE il governo britannico viene usato come mezzo di pressione sulla guida dell'UE. Come il risultato del vertice UE a febbraio, Cameron è riuscito a ottenere da Bruxelles le concessioni senza precedenti. Ora nell’Regno Unito non vengono applicate le leggi, per il rafforzamento dell'integrazione, introdotto una moratoria di sette anni sul pagamento dei benefici sociali per i migranti provenienti da altri paesi dell'UE, e gli interessi della City di Londra sono protetti contro le pressioni da parte delle istituzioni finanziarie europee.
Tuttavia, molti del Gabinetto pensano che le legge sono insufficienti. Gli scettici di UKIP uniti al Lord Cancelliere, ministro della Giustizia Michael Gove e il sindaco di Londra Boris Johnson, danno un ampio sostegno pubblico della uscita dal’UE è associata con le tendenze di crisi nella UE e soprattutto per approfondimento della crisi della migrazione.

La conclusione

Regno Unito - il potere tradizionalmente atlantista. L’obiettivo della sua permanenza nella UE è di non permettere al'Unione europea a diventare un geopolitico blocco vero e proprio euro-continentale atlantico. Attualmente, la politica estera della Gran Bretagna è del tutto dipendente dagli Stati Uniti e per lasciare l'Unione europea può farlo solo con il permesso di "grande fratello". Il Brexit può avvenire nel caso del crollo della UE, che poi gli Stati Uniti non avranno più bisogno di tenere nell'Unione europea "il cavallo di Troia" britannico. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, si oppone al uscita di Gran Bretagna dall'UE.