In 7 mesi l'Aviazione russa ha colpito 29 mila obiettivi terroristici in Siria

Giovedì, 28 Aprile, 2016 - 07:45

In 7 mesi le forze aeree russe hanno compiuto oltre 9mila missioni di volo e colpito 29mila obiettivi terroristici in Siria, ha riferito Sergey Rudskoy, direttore del dipartimento operativo dello Stato Maggiore russo.

"Complessivamente in circa 7 mesi della campagna militare dell'Aviazione russa in Siria sono state effettuate più di 9.500 missioni di volo, in cui sono stati colpiti 29mila obiettivi dei terroristi", — ha riferito intervenendo alla 5° conferenza sulla sicurezza internazionale di Mosca.

Rudskoy ha ricordato che per la distruzione delle infrastrutture del Daesh la Russia ha fatto ricorso a massicci lanci di missili da crociera dalle navi di superficie, dai sottomarini e bombardieri strategici fino ad una distanza di 1.500 chilometri.

"E' stata ampiamente utilizzata l'Aviazione a lungo raggio, che ha compiuto 180 missioni," — ha aggiunto.

Nonostante la significativa riduzione del gruppo aereo russo in Siria, nel Paese restano forze sufficienti per monitorare il cessate il fuoco ed assistere le truppe del governo, ha rilevato Rudskoy.