America Latina

Aleksandr Dugin: Castro come geopolitico, difensore dell’identità e combattente contro l’egemonia statunitense

Aleksandr Dugin: Castro come geopolitico, difensore dell’identità e combattente contro l’egemonia statunitense
25.11.2022

L’inaugurazione di un monumento al leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, a Mosca, ricorda il suo ruolo nella storia di tutta l’umanità, non solo dell’America Latina. Lo ha detto all’Agenzia di Stampa Federale (Федеральное Агентство Новостей, FAN [N.d.T.]) il leader del “Movimento Eurasiatista Internazionale”, il filosofo Aleksandr Dugin, che ha partecipato alla cerimonia nel distretto di Sokol a Mosca.

“Colpo di Stato” di sinistra in Colombia?

26.05.2022

Alla fine di maggio, i colombiani eleggeranno un nuovo Capo di Stato. La campagna elettorale si svolge in un ambiente instabile: il Paese è in crisi, la disuguaglianza sociale continua a crescere, la corruzione dilaga e non ci sono opportunità per le nuove generazioni. La situazione, particolarmente aggravata a causa della pandemia, ha provocato un massiccio “risveglio” e la comprensione che l’attuale governo non sta affrontando i suoi compiti. Pertanto, la popolarità dell’attuale presidente della Colombia, Ivan Duque, che presto sarà costretto a lasciare il suo incarico, è molto bassa. Il nuovo governo deve affrontare un compito difficile: ripristinare la fiducia perduta, fatto questo che ha colpito quasi tutte le istituzioni statali.

La visione Xukuru dell’agricoltura sacra come proposta contro-egemonica

06.05.2022

La parola “sviluppo” è polisemantica. Può essere intesa come crescita economica, come promessa di benessere attraverso la soddisfazione dei bisogni oppure può essere legata alla prudenza ecologica, attraverso lo sviluppo sostenibile. Qualunque sia l’interpretazione, questo concetto è stato nel tempo criticato da varie correnti teoriche (teorie della dipendenza, post-sviluppo, postcoloniali, decoloniali, ecc.).