operazione speciale

La strategia della menzogna

La strategia della menzogna
24.01.2023

Nel febbraio 1990, mentre i diplomatici occidentali e sovietici stavano negoziando i dettagli dell’unificazione tedesca, un funzionario statunitense – secondo quanto riferito dall’allora Segretario di Stato James Baker – assicurò verbalmente che la NATO non si sarebbe espansa “di un solo centimetro verso est”.

La NATO si prepara ad ampliare le forniture di armi all’Ucraina

La NATO si prepara ad ampliare le forniture di armi all’Ucraina
24.01.2023

In vista del vertice, si discute soprattutto del trasferimento dei carri armati tedeschi Leopard 2 all’Ucraina. In precedenza, Polonia, Finlandia e Regno Unito avevano annunciato l’intenzione di fornire i loro carri armati all’Ucraina. Nel caso di Varsavia e Helsinki, la questione riguarda i carri armati Leopard 2 in servizio presso l’esercito polacco, mentre Londra intende fornire i propri carri armati Challenger. Parigi ha anche annunciato che consegnerà gli AMX 10-RC, talvolta chiamati “carri armati su ruote”.

Aumento della militarizzazione del fianco orientale della NATO: processi e conseguenze

Aumento della militarizzazione del fianco orientale della NATO: processi e conseguenze
18.01.2023

I vicini occidentali dell’Ucraina si stanno rapidamente militarizzando in un conflitto armato tra Kiev e Mosca. In questo conflitto, i Paesi NATO dell’Europa orientale svolgono il ruolo di fornitori di armi e, in parte, di manodopera. Le stazioni dell’Europa orientale forniscono al regime di Kiev una base posteriore affidabile, in grado di svolgere funzioni di approvvigionamento e, se necessario, di occupare parte dei territori ucraini.

L’artiglio della spada: l’operazione antiterrorismo della Turchia in Siria e Iraq

L’artiglio della spada: l’operazione antiterrorismo della Turchia in Siria e Iraq
02.12.2022

Il 20 novembre la Turchia ha lanciato l’operazione antiterrorismo Sword Claw nel nord della Siria e dell’Iraq. Gli attacchi aerei hanno preso di mira le roccaforti affiliate al Partito dei Lavoratori del Kurdistan. L’operazione è stata una risposta all’attacco del 13 novembre a Istanbul da parte di combattenti del PKK provenienti dal nord della Siria. La Turchia, rappresentata dal Ministro degli Esteri Suleyman Süleyman Sülu, ha accusato esplicitamente gli Stati Uniti di essere coinvolti nell’attacco.

Gli obiettivi della Russia nella Guerra Mondiale

Gli obiettivi della Russia nella Guerra Mondiale
28.10.2022

In relazione agli obiettivi già dichiarati di denazificazione e smilitarizzazione dell’Ucraina, è necessario chiarire i seguenti obiettivi. Poiché il principale nazista e militarista dell’Ucraina è il suo presidente Zelensky, i cui decreti sono usati per mobilitare la popolazione ucraina per gli omicidi, è lui e i funzionari da lui nominati che dovrebbero essere accusati di crimini di guerra contro i civili e crimini contro l’umanità, terrorismo nucleare, uso di armi chimiche e sviluppo di armi biologiche. I cittadini ucraini, compresi i militari, dovrebbero essere consapevoli che lo scopo della SSR non è quello di distruggerli, ma piuttosto di salvarli da un regime fantoccio anti-popolo che minaccia la loro esistenza. Il movimento di liberazione del popolo ucraino per l’indipendenza dall’occupazione statunitense-britannica deve essere stimolato in ogni modo possibile. È urgente pubblicare i criteri per il riconoscimento del personale militare ucraino per i crimini commessi, con l’amnistia per coloro che non hanno preso decisioni che hanno portato all’uccisione di civili.

L’unità fra Bielorussia e Russia volta alla sicurezza

L’unità fra Bielorussia e Russia volta alla sicurezza
25.10.2022

La Russia rafforza il suo contributo alla sicurezza della Bielorussia. Alla vigilia dell’incontro Valery Revenko, capo del dipartimento per la cooperazione militare internazionale del Ministero della Difesa della Repubblica di Bielorussia, ha annunciato che un gruppo militare russo di 9.000 uomini, composto da 170 carri armati, fino a 200 veicoli corazzati da combattimento e fino a 100 cannoni e mortai di calibro superiore a 100 mm, sarà dispiegato sul territorio della Bielorussia. Il raggruppamento regionale avrà anche una componente aerea, tra cui i caccia MiG-31.

La Transnistria, una regione “explosiva”

La Transnistria, una regione “explosiva”
07.09.2022

Il 2 settembre è un giorno festivo in Transnistria – il giorno della formazione della Repubblica Moldova Transnistriana (TMR). Esattamente 32 anni fa, il 2 settembre 1990, il Secondo Congresso Straordinario dei Deputati del Popolo di tutti i livelli della Transnistria adottò una dichiarazione sulla formazione della Repubblica Socialista Sovietica Moldova Transnistriana (PMSSR) all’interno dell’URSS. La disputa tra Chisinau e Tiraspol sulla scelta del vettore geopolitico ha portato alla guerra nel 1992. Il conflitto è rimasto congelato negli ultimi 30 anni. Tuttavia, ora c’è la possibilità che raggiunga un nuovo livello.

Russia indipendente

02.07.2022

Per molti anni l’URSS ha vissuto sotto il giogo delle dure sanzioni imposte dai “partner” dei Paesi occidentali. Questo non fa eccezione per la Russia contemporanea. Oggi, quasi ogni azione nell’arena politica può servire da pretesto per l’introduzione di un nuovo pacchetto di restrizioni.