Aleksandr Dugin

La divisione finale fra i Figli della Luce e i Figli delle Tenebre

La divisione finale fra i Figli della Luce e i Figli delle Tenebre
FOTO: LOVE YOU STOCK/SHUTTERSTОСK.СОM
25.01.2023

Nella terza parte del suo studio, il filosofo russo confronta il mondo spirituale con quello fisico, concentrandosi sulla divisione dell’umanità dopo il Giudizio Universale. Chi è destinato a vivere per sempre e chi è destinato a perire nell’abisso è una domanda che preoccupa gli uomini fin dalla loro nascita.

Teorie rivali del multipolarismo: Aleksandr Dugin e Jiang Shigong

Teorie rivali del multipolarismo: Aleksandr Dugin e Jiang Shigong
23.01.2023

Dopo la Seconda guerra mondiale, l'America ha iniziato a rifare il mondo a sua immagine e somiglianza. Il trionfo della democrazia liberale sulle Potenze dell'Asse segnò una tappa definitivamente nuova nella storia mondiale: era il trionfo del mondo libero sull'autoritarismo e sul dominio totalitario. Il prossimo grande nemico da sconfiggere sarebbe stato l'ex alleato degli Stati Uniti contro il nazismo, l'Unione Sovietica, la cui sconfitta alla fine della Guerra Fredda avrebbe segnato un'ulteriore tappa nella storia della ristrutturazione del mondo per mano dell'America. Dopo la caduta dell'Unione Sovietica, la democrazia liberale divenne veramente universale. L'ideologia e la forma politica dell'America, così come il sistema economico che aveva ereditato e ampliato dal suo predecessore britannico, erano veramente globali. Era l'epoca dell'unipolarismo.

Gli ABC dei valori tradizionali. Parte 1: Tradizione

Gli ABC dei valori tradizionali. Parte 1: Tradizione
20.01.2023

Il primo canale televisivo russo Tsargrad ha lanciato un nuovo progetto televisivo "L'ABC dei valori tradizionali". Una serie di interventi di tre pensatori russi sui fondamenti dell'esistenza e del futuro della Russia. Konstantin Malofeev, Alexander Dugin e l'arciprete Andrei Tkachev analizzano i fondamenti della politica statale per la conservazione e il rafforzamento dei valori spirituali e morali tradizionali, approvata da Vladimir Putin. La prima sezione, introduttiva, riguarda la Tradizione stessa.

Secondo mondo, semiperiferia e civiltà statale in una teoria del mondo multipolare. Terza parte

Secondo mondo, semiperiferia e civiltà statale in una teoria del mondo multipolare. Terza parte
30.11.2022

Veniamo a un terzo concetto, cruciale per comprendere la transizione da un mondo unipolare a uno multipolare e il posto dei Paesi BRICS in questo processo. Stiamo parlando del concetto di Stato di civiltà. Questa idea è stata formulata da studiosi cinesi (in particolare dal professor Zhang Weiwei) e il più delle volte il concetto di Stato-Civilizzazione viene applicato alla Cina moderna e poi per analogia alla Russia, all’India, ecc. Nel contesto russo, una teoria simile è stata avanzata dagli eurasiatici, che hanno proposto il concetto di Stato-Pace. In realtà, in quella tendenza, la Russia era intesa come una civiltà, non solo come uno dei Paesi, da cui il principale concetto eurasiatico – Russia-Eurasia.

Aleksandr Dugin: Castro come geopolitico, difensore dell’identità e combattente contro l’egemonia statunitense

Aleksandr Dugin: Castro come geopolitico, difensore dell’identità e combattente contro l’egemonia statunitense
25.11.2022

L’inaugurazione di un monumento al leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, a Mosca, ricorda il suo ruolo nella storia di tutta l’umanità, non solo dell’America Latina. Lo ha detto all’Agenzia di Stampa Federale (Федеральное Агентство Новостей, FAN [N.d.T.]) il leader del “Movimento Eurasiatista Internazionale”, il filosofo Aleksandr Dugin, che ha partecipato alla cerimonia nel distretto di Sokol a Mosca.

La Noomachia e la ricerca del Logos brasiliano

La Noomachia e la ricerca del Logos brasiliano
21.11.2022

Innanzitutto vorrei dire che è molto difficile delineare un tema così vasto e complesso in così poco tempo. Per questo le mie prime parole dovrebbero essere in tono di allerta e di invito affinché, una volta sollevate le dovute riflessioni sull’argomento presentato, tutti si sentano mossi verso una migliore e maggiore comprensione delle concezioni di Dugin sulla noomachia e sulla sua importanza per il mondo multipolare. Gran parte di questo contenuto si trova in tutti gli scritti del Prof. Dugin, ampiamente diffusi e dibattuti da Nova Resistência, così come nella traduzione delle lezioni introduttive sul tema della Noomachia, presenti nella raccolta del blog Legio Victrix.

La Grande Guerra Santa del Soggetto Radicale

La Grande Guerra Santa del Soggetto Radicale
04.11.2022

Le riflessioni contenute in questo e in altri nostri scritti già pubblicati sul tema del Soggetto radicale, non hanno una priorità didattica di approfondimento intellettuale né tanto meno una funzione strettamente educativa che, pur risultando presenti, non rappresentano il fine degli stessi scritti. Per questo motivo non ci si sofferma volutamente sull’origine storica o sull’etimologia di alcuni concetti che vengono dati per scontati o richiedono un approfondimento da parte del lettore, come ad esempio quello di guerra santa o quello di ascesi.

Wang Wen in dialogo con Dugin: se la Russia cerca di risolvere i problemi, dovrebbe prendere la Cina come esempio da studiare

Wang Wen in dialogo con Dugin: se la Russia cerca di risolvere i problemi, dovrebbe prendere la Cina come esempio da studiare
02.11.2022

Un dialogo con il filosofo russo Aleksandr Dugin, dopo la tragica morte della figlia Darya Dugina (Дарья Дугина 1992-2022) in un attentato terroristico ad agosto. Come vede l’attuale conflitto russo-ucraino e l’attuale situazione in Russia colui che i media occidentali hanno ribattezzato senza sosta “cervello di Putin”, “think tank russo” e “maestro di Stato”? Come valuta il suo rapporto con Putin? Come vede il futuro della Cina dopo il XX Congresso nazionale del Partito comunista cinese? Quali consigli ha per le giovani generazioni cinesi? Il 21 ottobre Wang Wen, preside esecutivo dell’Istituto Chonyang per gli studi finanziari dell’Università Renmin della Cina, ha ricevuto l’invito di Dugin per un colloquio di un’ora nel suo ufficio. Una sinossi della conversazione è stata pubblicata sul Global Times, mentre la versione integrale è autorizzata a essere pubblicata sul sito web di Guanchazhe.